Home / Comunicati stampa / Il Commissario Straordinario ZES e Intesa Sanpaolo insieme per il rilancio dell’economia della Campania

Il Commissario Straordinario ZES e Intesa Sanpaolo insieme per il rilancio dell’economia della Campania

Giosy Romano: “Sono convinto che l’intesa, approvata dal comitato d’indirizzo, costituisca un ulteriore decisivo tassello per la realizzazione degli investimenti nella nostra area. Opere infrastrutturali e sostegno finanziario diretto ed indiretto alle imprese sono principi cardine della Zona Economica Speciale”

Data:
Luglio 11, 2022

Il Commissario Straordinario del Governo della ZES Campania, l’Avvocato Giosy Romano, e Intesa Sanpaolo hanno siglato un accordo per favorire nuovi insediamenti produttivi e rilanciare l’economia territoriale.

Il protocollo sottoscritto ha tra gli obiettivi il supporto agli investimenti sostenibili delle piccole e medie imprese operanti nella ZES regionale, attività di reshoring, programmi di sviluppo imprenditoriale singoli e in filiera, corsi di formazione dedicati al management delle aziende attive nell’area, iniziative a elevato impatto economico e sociale che possano attrarre investitori.  

Le imprese che investiranno nelle aree della ZES regionale potranno beneficiare di incentivi fiscali e di un sistema logistico formato dai porti di Napoli, Salerno e Castellammare di Stabia oltre che dagli interporti di Nola e Marcianise. 

Intesa Sanpaolo metterà inoltre a disposizione Incent Now, la piattaforma digitale frutto della collaborazione con Deloitte, che permette alle imprese clienti di avere informazioni relative alle misure e ai bandi resi pubblici da enti istituzionali nazionali ed europei nell’ambito della pianificazione del PNRR.

“Il protocollo è frutto della previsione normativa che attribuisce al Commissario, previa approvazione del comitato di indirizzo, la possibilità di stipulare convenzioni con istituti bancari al fine di fornire ulteriori strumenti di accompagnamento alle aziende che intendono investire in area ZES, ha dichiarato Giosy Romano, Commissario Straordinario del Governo della ZES Campania. Sono convinto che l’intesa, approvata dal comitato d’indirizzo, costituisca un ulteriore decisivo tassello per la realizzazione degli investimenti nella nostra area. Opere infrastrutturali e sostegno finanziario diretto ed indiretto alle imprese sono principi cardine della ZES”.

Per accelerare la crescita dell’economia meridionale, Banca Intesa Sanpaolo partecipa sin dal 2017 alla valorizzazione delle ZES del Mezzogiorno per le quali ha predisposto un plafond di 1,5 miliardi di euro per nuovi investimenti. Il Gruppo ha già promosso le ZES presso investitori internazionali con specifiche missioni all’estero, come quelle di Dubai e Pechino, e ha attivato un desk specializzato che offre servizi di consulenza tecnica e finanziaria. Il PNRR ha inoltre destinato 136 milioni di euro alla ZES Campania.

La collaborazione con il Commissario Straordinario della ZES Campania rientra nell’ambito di Motore Italia, il programma strategico della Banca che prevede finanziamenti e iniziative per consentire alle piccole e medie imprese sia di superare la fase di difficoltà causata dalla crisi pandemica, sia di rilanciarsi attraverso progetti di sviluppo, in linea con gli obiettivi del PNRR.

“Il contesto geopolitico ha determinato uno spostamento delle rotte marittime globali e la valorizzazione delle ZES meridionali permetterebbe di sfruttare la nuova centralità energetica e logistica del Sud Italia, ha spiegato Giuseppe Nargi, Direttore Regionale Campania, Calabria e Sicilia di Intesa Sanpaolo. Continuiamo a lavorare con gli stakeholder locali per favorire nuovi investimenti in queste aree e grazie a questo accordo rinnoviamo il nostro sostegno all’intera filiera regionale dell’economia del mare. Mettiamo a disposizione delle imprese del settore nuovo credito e supporti operativi per accelerare la ripresa con un impegno orientato a un futuro sostenibile dal punto di vista economico, ambientale e sociale”.